Bocca aperta con coronavirus.

In questo periodo di emergenza sanitaria, in cui il coronavirus, che si trasmette per mezzo di gocce di saliva e aereosol, regna sovrano, vi siete mai chiesti se dovremmo cambiare o migliorare gli accorgimenti da adottare durante le nostre sessioni quotidiane di igiene orale?

Per risolvere ogni dubbio e per darvi dei consigli su come evitare di contrarre o propagare il virus al momento dell’igiene, vi riproponiamo un chiarificatore articolo del Dottor Héctor J. Rodríguez Casanovas.

Come ben sappiamo, lo spazzolino è l’arma più efficace per prevenire le patologie buccali e prenderci cura della nostra salute orale. Tuttavia però, gli spazzolini, entrando in contatto con i microrganismi presenti nella nostra bocca, possono contaminarsi. La contaminazione e ritenzione dei microrganismi sulla superficie dello stesso rappresenta una possibile causa di contaminazione della bocca quando si ritorna ad usare il medesimo spazzolino (1). Numerosi studi (2), infatti, hanno dimostrato che l’uso prolungato dello spazzolino facilita la contaminazione da diversi mircorganismi (3). È stata anche ben dimostrata la possibile associazione tra la contaminazione degli spazzolini e la trasmissione di problemi di salute gravi (4,5).

Normalmente, dopo il lavaggio dei denti, lo spazzolino solamente si sciacqua sotto l’acqua e lo si lascia in bagno, luogo ideale per albergare milioni di microrganismi.

Proprio in questo momento, vista la situazione nella quale ci troviamo, mantenere un’eccellente igiene personale è fondamentale e per questo dobbiamo tenere in considerazione una serie di consigli. Seguirli non solo aiuta a proteggere te stesso, ma anche coloro che ti circondano.

Consigli

I seguenti consigli eviteranno di contrarre o propagare il coronavirus (Covid 19).

Uomo che si lava le mani con sapone

Come tutti ben sappiamo, la cosa più importante è lavarsi regolarmente le mani con acqua e sapone durante almeno 20 secondi o, quando non è possibile, usare un gel disinfettante.

È importante farlo anche prima di prendere in mano lo spazzolino e dopo aver finito di lavarsi i denti. I virus passano dalle mani alla mucosa orale e viceversa.

Porta spazzolino individuale con 3 spazzolini appesi.

Non condividere il tuo spazzolino! Non importa se sono membri della tua famiglia, non devi mai condividere il tuo spazzolino con nessun altro. Questa è una forma in cui i virus e le malattie di trasmissione sanguinea possono contrarsi tra persone diverse.

Per lo stesso motivo, devi assicurarti che le testine degli spazzolini rimangano ben separate le une dalle altre, qualsiasi sia il luogo in cui vengano riposti in casa tua.

Mano che chiude il water

Chiudi il water prima di tirare lo scarico! Il luogo in cui riponi il tuo spazzolino è molto importante. Se lasci il tuo spazzolino vicino al water, ogni volta che qualcuno tira lo scarico, una parte dell’aeresol uscirà dal water e ricadrà sul tuo spazzolino.

Alcuni studi suggeriscono che il virus si può trasmettere anche per via fecale. Pertanto, assicurati che il tuo spazzolino si trovi ad una distanza di sicurezza dal sanitario (almeno 1,80 metri) o, meglio ancora, ricordati di chiudere il water prima di tirare lo scarico. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di non lasciare in giro lo spazzolino ma di riporlo in un armadietto.

Spazzolino nuovo e spazzolino consumato

Cambia regolarmente il tuo spazzolino! È importante cambiare lo spazzolino o la testina almeno una volta ogni 3 mesi. O incluso prima se le setole si consumano. Ciò aiuta a garantire che ti stai spazzolando i denti efficacemente. Uno spazzolino consumato non può svolgere correttamente il suo ruolo.

Cambiare regolarmente il tuo spazzolino aiuta anche a prevenire la propagazione di batteri o virus. Se hai avuto il coronavirus (o lo sospetti), sostituisci il tuo spazzolino con uno nuovo. Inoltre, non dimenticarti di cambiarlo una volta passato il periodo di contagio, per la tua salute e per quella degli altri.

Spazzolino, filo interdentale e colluttorio

Lavati quotidianamente i denti con un dentifricio fluorato, fallo almeno due volte al giorno e ricorda che quella più importante è quella prima di andare a letto. Utilizza anche un dispositivo di pulizia interdentale, filo o scovolino. Come collutorio ti consigliamo di usare quelli che contengono: iodopovidone al 0.2-1%, cloruro di cetilpiridinio al 0.05-0.1% e perossido di idrogeno all’1%. Gli sciacqui si devono fare con il colluttorio puro, senza diluirlo.

Mano che sorregge uno spazzolino immerso in un bicchiere.

Disinfetta il tuo spazzolino! Se sei positivo al coronavirus dovresti realizzare anche uno sciacquo previo per diminuire la carica virale. Inoltre, una volta lavati i denti, dovresti disinfettare il tuo spazzolino sommergendo la testina in una soluzione di ipoclorito sodico (candeggina) per un periodo di 30 minuti. Trascorso questo tempo, sciacqua bene lo spazzolino e lascialo asciugare (6).

Per tutti gli altri invece, mentre dura l’epidemia, è consigliabile disinfettare lo spazzolino sommergendolo in iodopovidone al 0.2% o in acqua ossigenata all’1% per un minuto.

Uomo dal dentista

Rimanda la tua visita dal dentista! Sottoporsi a controlli regolari dal dentista sempre sarà importante. Tuttavia, durante questo periodo di emergenza, è meglio trattare solo le urgenze. Il tuo appuntamento può essere rimandato per la tua sicurezza e anche per quella del tuo dentista.

Mani con guanti gialli che lavano un lavabo

Pulisci regolarmente il tuo bagno! I bagni sono i luoghi in cui la maggior parte di noi ripone i propri spazzolini, asciugamani e altri articoli intimi. È anche il luogo in cui andiamo a lavarci. Pertanto, per ovvie ragioni, è fondamentale che le superfici del tuo bagno vengano pulite con un prodotto apposito a base di cloro (candeggina).

La nostra salute orale sempre deve essere una priorità. Non dimenticare le abitudini quotidiane che ti aiuteranno a mantenere una bocca sana. Bevi molta acqua e riduci la quantità e la frequenza con la quale consumi bibite e alimenti zuccherati. Sappiamo bene che in questo periodo stiamo diventando tutti cuochi provetti, tra pizze e dolci non ci facciamo mancare nulla, ma ricordatevi poi di curare anche i vostri denti, non solo le vostre pance!

Bibliografia

  1. Wetzel WE, Schaumburg C, Ansari F, Kroeger T, Sziegoleit A. Microbial contamination of tooothbrushes with different principles of filament anchoring. J Am Dent Assoc. 2005; 136: 758-65.
  2. Sogi SH, Subbareddy VV, Kiran SN. Contamination of tooth brushes at different time intervals and effectiveness of various disinfection solutions in reducing the contamination of tooth brush. J lndian Sot Pedo Prev Dent 2002; 20:81-5.
  3. Karibasappa GN, Nagesh L, Sujatha BK. Assessment of microbial contamination of toothbrush head: An in vitro study. Indian J Dent Res. 2011; 22:2-5.
  4. Warren DP, Goldschmidt MC, Thompson MB, Adler ‐Storthz K, Kenne HJ. The effects of toothpastes on the residual microbial contamination of toothbrushes. J Am Dent Assoc 2001; 132: 1242‐5.
  5. Sammons Rl, Kaur D, Neal P. Bacterial survival and biofilm formation on conventional and antibacterial toothbrushes. Biofilms 2004;1:123‐30.
  6. Peng X, Xu X, Li Y, Cheng L, Zhou X, Ren B. Transmission routes of 2019-nCoV and controls in dental practice. Int J Oral Sci. 2020;12(1):9. Published 2020 Mar 3. doi:10.1038/s41368-020-0075-9