Eccoci qua, siamo tornati giusto in tempo per l’inizio della scuola. Abbiamo quindi pensato di riprendere con un articolo che potrebbe essere d’aiuto a voi genitori. Sappiamo che ci sono già vari blog che trattano il tema, ma noi vogliamo presentarvelo non solo sotto il punto di vista “dietetico” ma anche dal punto di vista “salute orale”. Quindi, al rientro a scuola che merenda dare a mio figlio?

Bambino che fa merenda con un donut

Bisogna infatti considerare che i bimbi, dopo aver fatto merenda non si lavano quasi mai i denti nemmeno a casa, quindi figuriamoci a scuola! In molte, soprattutto all’asilo o nei primi anni delle elementari, è addirittura vietato portare lo spazzolino per evitare interscambi di germi tra i più piccoli, che sbadatamente o per gioco potrebbero prendere lo spazzolino del compagno.

Per questa ragione è importante scegliere quali alimenti proporre a vostro figlio per merenda.

Merendine confezionate

Le merendine confezionate sono molto comode e veloci, è vero, ma non sono poi così salutari. Spesso, sono anche le alternative proposte dalla scuola nelle diverse macchinette, ma sappiamo quante calorie e quanti zuccheri sono contenuti in ciascuna di esse?

Se siete curiosi e volete una risposta alla domanda precedente vi lasciamo un link molto utile dove potrete confrontare le diverse merendine e scegliere quelle che ritenete che facciano al caso vostro.

Cercate di scegliere merendine che non contengano farine raffinate, preferite quelle integrali. Inoltre è sempre meglio optare per alimenti composti da carboidrati complessi, ovvero tutti i derivati dei cereali (pane, pasta e pizza). I biscotti e i prodotti da forno, invece, contengono un mix di carboidrati complessi e zuccheri semplici. E perché scegliere questo tipo di alimenti? Beh, perché i batteri orali hanno maggiore difficoltà a digerire questi elementi e trasformarli in prodotti dannosi per i nostri denti. Inoltre ricordiamo che i bimbi dopo la merenda a scuola non si lavano i denti e perciò quanti più ostacoli poniamo ai batteri cariogeni, meglio è.

E in quanto a zucchero, meglio quello di canna o dolcificanti naturali. E se i vostri bimbi proprio non possono fare a meno della loro merendina preferita, concedetegliela una tantum, ma non tutti i giorni.

Succhi

Quanti genitori abbiamo visto che si domandano il perché di tante carie nella bocca di loro figlio dato che non gli danno caramelle o schifezze varie. Decidiamo allora di approfondire l’aspetto dieta con uno dei questionari appositi e vediamo che non è tanto ciò che mangia ma piuttosto ciò che beve.

Molte persone sono infatti ignare del fatto che molti succhi contengono parecchi zuccheri e quindi li danno ai loro figli da portare a scuola ogni giorno. Preferite quindi succhi senza zuccheri aggiunti, anche perché la frutta contiene fruttosio, che è già uno zucchero!

Anzi, ancora meglio, preparateli voi in casa la mattina stessa e non aggiungete nessun tipo di dolcificante. E se no, acqua! È la bevanda migliore di tutte, dissetante e senza calorie né zuccheri.

Succhi naturali

Panini

Un bel panino potrebbe essere un’ottima soluzione per sostituire le classiche merendine, però bisogna prestare attenzione al tipo di pane e alla farcitura.

Per prima cosa parliamo del tipo di pane. Molto spesso si tende a dare ai bimbi più piccoli il pane in cassetta, perché più morbido, quindi più facile da masticare e pertanto meno dannoso per i denti. Ma è qui che si commette l’errore. Il pane in cassetta, proprio per questa sua caratteristica è molto più cariogenico del pane normale. Infatti rimane appiccicato ai denti, fornendo una continua fonte di nutrienti ai batteri, e non dovendo masticare rigorosamente diminuisce anche la funzione di autoclisi (autopulizia) della saliva. Tutto ciò, sommandosi all’impossibilità di rimuovere i resti con il lavaggio denti, sfocia in un maggior rischio di carie. Inoltre considerate che questo tipo di pane contiene un maggior numero di conservanti e di zuccheri che il pane vero e proprio, quello che si compra dal fornaio per intenderci. Perciò, optiamo sempre per un bel panino con del vero pane.

Se poi sommiamo, al pane in cassetta, una farcitura dolce, a base di nutella o miele, il rischio aumenta esponenzialmente. Quindi è meglio preferire una marmellata senza zuccheri aggiunti oppure qualcosa di salato come può essere prosciutto o un formaggio spalmabile.

Merenda ideale

La merenda ideale è quella che apporta la giusta quantità di nutrienti, che ricarichi l’energia di mente e corpo, ma che non appesantisca troppo. Quindi cosa infilare nello zaino di vostro figlio?

La soluzione migliore è la varietà! Cambiate merenda di giorno in giorno, alternando dolce e salato. Ma mi raccomando, sempre ingredienti sani!

Sono molti i siti o i blog che propongono spunti per merende sane e golose. Molte sono da preparare a casa con i vostri bimbi. In questo modo passerete un pomeriggio alternativo insieme, vi divertirete e soprattutto controllerete gli ingredienti.

Merenda con yogurt, avena e fragole

Vogliamo anche ricordarvi che la merenda è importante, ma non per questo dobbiamo concedere ai nostri piccoli degli spuntini ogni volta che ce li chiedono. E sapete perché? Nel caso la risposta sia no, venite a scoprirlo in quest altro articolo.

Infine vogliamo ribadire il concetto di ridurre il più possibile il consumo di zucchero, soprattutto del glucosio. Ci sono molti alimenti che a nostra insaputa lo contengono. Per questo ti vogliamo lasciare la pagina di sinazucar.org, che è molto grafica e illustra quante zollette di zucchero sono contenute in un determinato prodotto, e quella di altroconsumo.it che calcola esattamente la quantità di zucchero contenuto nel prodotto che hai in mano.

Quantità di zucchero nella nutella

E se per merenda vi volete concedere insieme al vostro bimbo uno sfizio dolce e un po’ meno sano del normale, fatelo una volta a settimana e ricordate poi di lavare bene i denti.

Speriamo di esservi stati d’aiuto e buon inzio scuola a tutti!